Translate

lunedì 4 agosto 2014

#147

Fila liscio l'olio che unge la pelle e i suoi avvallamenti
Ricordo distante filari di vigne
mentre tre mi fanno il filo.
Ora più di altri un ragno portasoldi fila la sua ragnatela
dal canto mio fila il fuso della bella addormentata
ma micio è l'unico di cui sono gradite le fusa.
In fila con i disillusi, ci stava pure Lorenzo.
La fila poi è straniera, indiana mi dicono
nessuno in prima fila, comunque.

Fila candido lo zucchero
ma se è per questo, fila pure il catrame, Signori.

Se è contagiosa, la felicità? Forse no.
C'è chi si inietta un vaccino, pur di rimanere martire.


Nessun commento:

Posta un commento