Translate

martedì 18 ottobre 2011

Dell'epifisi atrofizzata.

Silenzio.
Ho bisogno di silenzio.

Non voglio sveglie a tormentarmi l'anima così presto
E odio i tramonti fumanti a ricordarmi che è già in arrivo la mia notte
Non li posso più vedere gli orologi che segnano le 10.40
e mi ricordano che non posso andar via, anche se dovrei.
E nessuna cintura d'orione dovrà accogliermi ogni fredda mattina presto
appena fuori dal portone di casa.

Voglio che la mia sveglia sia un luminoso bacio
e i miei tramonti solo una quotidiana meraviglia dal balcone
e che gli orologi alle 10.40 mi dicano solo che è ora del secondo caffè
e che la cintura d'orione di ricordi solamente la tenerezza di quei tre nei che tanto ho amato.

stasera, dal mio balcone.

2 commenti:

  1. No, solo un piacevole ricordo che non mi pesa ricordare perchè non ci collego nostalgie, piuttosto serenità.
    Il problema sono le 3.30 del mattino e il vociare che mi accompagna le 12 ore seguenti.

    RispondiElimina