Translate

martedì 5 aprile 2011

E' una lama crudele.
Trafigge a tratti, dentro e fuori dalle carni, lacera, sanguina, rigola sulla pelle.
Maledettamente distruttiva.
Toglie. Dà. Toglie. Dà. Toglie. Dà. Toglie. Dà. Toglie.
Per le mani del mio assassino subisco il coltello costruito appositamente per me.

Stesa sul letto
sguardo al soffitto
petto trafitto.

E non mi posso muovere.
E resto volontariamente immobile.

Siamo pedine, pedine. Pedine.
Toglie. Dà. Toglie. Dà. Toglie. Dà. Toglie. Dà.

Nel suo vortice di dare e togliere ho perso il punto di inizio e il punto di fine.
Non esiste più sorgente, nè foce. Un vortice che risucchia e che lascia poco spazio a previsioni certe, affidate solo a statistiche e percentuali su ciò che è stato, su ciò che ogni letto ha vissuto, su chi è sopravvissuto.
E chi no.

7 commenti:

  1. Natural Blues suona nello shuffle proprio ora...ironia.

    RispondiElimina
  2. ciao! bel post... sembra quasi una poesia!
    Sono pene d'Amore? ....se si ne so qualcosa anche io!

    RispondiElimina
  3. Sono pene peggiori, purtroppo. Nel male, almeno una buona ispirazione ne è saltata fuori. Già.

    RispondiElimina
  4. Stavo pensando ad una cosa misera ma forse ha un senso, anche se non so, in fin dei conti, se è legata a ciò che hai scritto o se mi è balzata alla mente per caso, saltellando tra le sinapsi.... La storia sociale di ognuno di noi, amori, amicizie, fallimenti ecc. ecc. non è altro che un'enorme partita a scacchi. I maestri sovietici prima e russi oggi, hanno raccontato al mondo che non è solo sufficiente prevedere le mosse dell'avversario ad un tuo movimento... per vincere bisogna saper sacrificare qualche pezzo.....Cinismo.

    RispondiElimina
  5. Forti dell'esperienza i giocatori sanno scegliere quale dei pezzi sacrificare, ma a volte, su scacchiere più grandi, il pezzo da sacrificare non lo puoi scegliere tu che giochi. E' una variante del gioco, per renderlo più interessante. Sacrificherei volentieri un pezzo di me, sicuro, che l'asportassero pure se solo potessero. Credimi, che se avessi potuto, avrei scelto qualche altro pezzo al posto di questo. Anche due o tre, al prezzo di uno.

    RispondiElimina